20 April 2010

BRASILE: PARATI

Lunedì 19/04/2010
Partiamo alla volta di Parati distante 11 miglia dall`isola do Cedro. A mezzogiorno ancoriamo davanti alla città tenendoci a distanza dai bassi fondali che caratterizzano questa zona.
Scendiamo a terra e sul molo ci perdiamo ad ammirare le loro belle imbarcazioni di legno.
Parati è una cittadina coloniale fondata alla fine del XVI secolo che prosperò notevolmente grazie al suo commercio di oro, pietre preziose e caffè.
A dare il benvenuto troviamo la suggestiva Igreja de Santa Rita del 1722 affacciata sul mare.
La parte storica mantiene intatto ancora oggi il suo stile architettonico.
Le case bianche hanno porte e finestre decorate e colorate con toni accesi. La strada è di ciottoli e percorribile solo con carretti trainati da cavalli o biciclette.
Donne e bambini Indios vendono i loro manufatti sui lati della via principale. Sui loro volti sono ben visibili i tratti che li contraddistinguono.
Molte le chiese che si possono incontrare come la piccola Igreja N.S. Rosàrio dedicata a Sao Benedito e costruita nel 1725 per gli schiavi ai quali era proibito l`accesso nella chiesa principale.
Dietro la città storica si trova la moderna Parati dove non manca nulla.
Riusciamo a parlare su Skype con Laura e facciamo la conoscenza della piccola Ludovica. È bellissima!
Martedì 20/04/2010
Anche oggi è una calda giornata di sole e scendiamo a terra per esplorare questa interessante città.
La maggior parte delle case del centro storico sono negozi di artigianato locale e originalissimi atelier di pittori, scrittori, fotografi e artisti di ogni genere.
Non mancano ristoranti (molti dei quali italiani), posade e negozi di Cachaça prodotto tipico di Parati.
Camminiamo per tutto il giorno percorrendo la città in ogni sua via e vicolo.
La strada di ciottoli ci spacca i piedi e distrugge le nostre ciabattine brasiliane.   
In questo luogo sembra che il tempo si sia fermato e mentre un carretto trainato da un asinello ci passa accanto ci immaginiamo come poteva essere la vita a Parati tanti anni fa.
Ancora immersi nella magia del passato lasciamo alle nostre spalle Parati con le sue vie, le case decorate,i negozi e le belle barche di legno.


www.vagabondsail.com

No comments:

Post a Comment