31 December 2012

NATALE A TAHITI

Da Novembre ad Aprile in Polinesia siamo nella stagione delle piogge, il mese più piovoso dei quali è gennaio. Le temperature medie sono comprese tra 21 °C e 31 °C con piccole variazioni stagionali. La radio commenta che questa stagione delle piogge si sta rivelando la più "bagnata" della storia degli ultimi 10 anni. Quanto siamo fortunati! Il mese di dicembre infatti é quasi completamente all'insegna della pioggia. La mattina un fitto strato di nuvoloni grigi ricopre il cielo e al passaggio dei groppi questo si apre lasciando cadere una pioggia torrenziale e la visibilità si riduce a pochi metri. Impossibile sfuggire dunque a queste docce ripetute e frequenti. Partiamo dalla barca con addosso la nostra tuta da pioggia, il casco in testa con visiera abbassata e uno zaino pieno zeppo di pazienza ed ottimismo! Una volta sbarcati resta il tragitto di strada da fare tra il traffico mattutino. Ai semafori mi ricongiungo ai miei numerosi compagni di sventura scooteristi, con i quali ci scambiamo sguardi di sostegno e incoraggiamento. Ognuno cerca di ripararsi con quello che può e non manca chi si infila un largo sacco della spazzatura. Arrivati al lavoro ci cambiamo completamente e stendiamo tutto nella speranza che asciughi per l'ora del rientro (Michele é fortunato perché ha il forno a 300°). La giornata passa tranquilla e al riparo nel posto di lavoro. A fine giornata si ripete il racconto del mattino al contrario fino a quando non siamo al calduccio della nostra barca. Nonostante la pioggia le temperatura sono comunque alte, infatti sotto la tuta da pioggia siamo in canottiera e pantaloncini. Questo rende il clima molto umido e quando non c'é vento piuttosto afoso.
Il 19 dicembre festeggiamo il mio compleanno e Michele mi prepara un enorme e delizioso Tiramisù. È un mercoledì quindi dopo una colazione insieme passo la mia giornata al lavoro festeggiata dalle mie dolcissime colleghe. Tante mail, telefonate, sms da parte della famiglia e di amici che scaldano il cuore e fanno sentire l'affetto che ci lega nonostante la distanza. I festeggiamenti non sono finiti perché la sera mi aspetta una romantica cenetta e una montagna di pacchetti da scartare!Grazie a tutti!
L'aria del Natale si fa sentire presto quest'anno qui a Tahiti grazie soprattutto alla città e ai negozi con gli addobbi e le canzoni natalizie. Come ogni anno tiriamo fuori i nostri ninnoli per addobbare al meglio Coelacanthe. Decorazioni di legno, fiocchi, palline, candele, la tovaglia rossa e il presepio di legno comprato in Ecuador dai ragazzi del Mato Grosso. Le foto dei nostri famigliari volteggiano sul soffitto e ci accompagneranno per tutto il mese di dicembre. È tempo di fare acquisti per il giorno di natale che vanno subito impacchettati perché in barca é sempre difficile trovare un posto sicuro per nasconderli.In questo periodo ci divertiamo a preparare dolci e biscotti speziati che tanto ci fanno sentire il Natale.
Questo meteo grigio decide di dare una tregua verso la metà del mese e noi riprendiamo un pò di respiro. Le settimane vedono alternarsi giornate di pioggie a giornate di sole e la vita riprende un ritmo più umano. Ovviamente prima Michele poi io subito a ruota ci siamo fatti la nostra settimana di influenza come era inevitabile vista la quantità incredibile di acqua che ci siamo presi. Interessanti rimedi locali ci vengono suggeriti da amici e colleghi. Miele e Limone per alleviare il mal di gola, succo di limone puro praticamente per curare un po tutto.
Il 24 Dicembre a Studio Reporter festeggiamo la vigilia di Natale....al lavoro ma in grande allegria. La pausa pranzo diventa un cenone allo Snack Papeete proprio accanto al negozio. All'inizio del mese abbiamo fatto un sorteggio dei nostri nomi per fare un regalino tra colleghe. Oggi ci scambiamo i pacchetti colorati tra risate e ovviamente tante foto ricordo. Io ricevo anche una profumatissima collana di fiori di tiare, tipici della Polinesia, che la mia collega Norra ha preparato con le sue mani la sera prima. Queste collane di fiori sono un segno di amicizia e di benvenuto, un gesto inaspettato che mi colpisce e mi commuove! La voglia di lavorare é poca ma nonostante l'aria festosa e rilassata riusciremo a tenere il negozio aperto e funzionante fino alla chiusura. Dopo la telefonata del nostro capo che ci augura a tutte Buon Natale ci salutiamo tra baci e abbracci mentre prendiamo la strada di casa.
25 Dicembre finalmente il Panettone!! All'inizio del mese ho visto sugli scaffali del Carrefour il panettone Motta e senza nessuna esitazione l'ho comprato per la mattina di Natale. Sono anni che non ne mangiamo uno e l'anno scorso tanta era la voglia che abbiamo tentato di farne uno noi in barca quando eravamo alle isole Marchesi. La mattina di Natale quindi ci svegliamo con le prime luci del sole impazienti e elettrizzati come due bambini. Assaporiamo questo momento tanto atteso con lentezza e solennità. Una volta aperta la confezione il suo inconfondibile profumo invade Coelacanthe e senza alcuna esitazione ci lanciamo all'attacco di questo dolce delizioso. Che Natale meraviglioso!
Alle 9 sbarchiamo e raggiungiamo a piedi la chiesa di Arue per partecipare alla Messa di Natale (qui non esiste la Messa di Mezzanotte). L'ampia chiesa é piena di persone vestite a festa e tutti riescono a trovare un posto per sedersi. Il parroco é francese e fortunatamente tutta la Messa é celebrata in francese. Un coro numeroso e completamente vestito di bianco anima tutta la cerimonia con canti locali e natalizi. Sentirli cantare é un momento di grande trasporto emotivo e loro riescono a toccare e coinvolgere tutte le persone presenti. A Messa finita possiamo avvicinarci all'altare per fare qualche foto al presepio e alla simpatica corale.
Torniamo su Coelacanthe e sulla strada del rientro passiamo a scambiare gli auguri ai pochi equipaggi che come noi sono rimasti su Tahiti. Gli altri li raggiungiamo per radio e siamo contenti di poter sentire i nostri amici sparpagliati sul territorio polinesiano alle Gambier o alle Marchesi. Arriva il momento tanto atteso dell'apertura dei regali e tra questi ci sono lettere e pacchi che arrivano da casa. I nostri amici Giacomo ed Elena ci hanno mandato un regalo davvero inaspettato: una splendida polaroid!Grazie a tutti!
Oggi é una bellissima e calda giornata di sole e per il pranzo di Natale possiamo mangiare in pozzetto in costume da bagno. Dopo tanti giorni di pioggia questo é davvero un grande regalo. Dopo un pantagruelico banchetto natalizio il nostro pensiero vola inevitabilmente agli affetti e amici in Italia e leviamo in alto i calici per brindare alla loro salute.
Buon Natale!
Le ultime settimane dell'anno trascorrono veloci sotto la pressione del tanto lavoro mentre giornate di pioggia si alternano fortunatamente a belle giornate di sole. L'ultimo dell'anno non siamo riusciti ad organizzare nulla con le mie colleghe quindi festeggiamo tranquilli su Coelacanthe con cenone di Mezzanotte, Pandoro Motta, musica a tuono delle case vicine e Fuochi d'artificio. Brindiamo all'anno che si conclude che ha saputo regalarci momenti incredibili, l'affetto di vecchi e nuovi amici e grandi opportunità per il nostro futuro. Ci auguriamo che il 2013 sappia fare altrettanto e perché no, ancora meglio!!

Buon Anno!!


No comments:

Post a Comment