6 January 2016

MARTINICA: Costa Caraibica

Partiamo alla scoperta della spiaggia Grande anse du DIAMANT facilmente raggiungibile con la macchina, ombreggiata immensa e con mare sempre agitato. Senza esitazione ci buttiamo tra le onde a farci schekerare un pochino. Passiamo la giornata all'ombra delle piante per un pic nic e passeggiamo per buona parte dei 3 km su cui si estende. Proprio di fronte si trova le Roche du Diamant popolato da numerose varietà di uccelli e famoso per i suoi fondali incontaminati.
La prima settimana si é conclusa, restituiamo il minibus intatto e dopo aver passato qualche giorno a Le Marin per rifornimenti e provviste facciamo rotta verso Nord in esplorazione della costa Caraibica. 
Dopo una mattinata di piacevole navigazione con sole e cielo blu eccoci buttare l'ancora nelle ANSE D'ARLET. Queste sono una tappa imperdibile della martinica per il loro fascino accogliente e il loro sapore autentico. Petite Anse con il borgo, le sue tipiche case creole e la comunità di pescatori e Grande Anse con i suoi ristoranti "pieds dans l'eau". Meraviglioso potersi tuffare in questa acqua trasparente e pulita. Le tartarughe abitano questa zona e ogni bagno si trasforma presto in una continua ricerca per poterle ammirare e nuotare con loro. Festeggiamo qui l'unicesimo compleanno di Chiara...Auguri!
Ci spostiamo poi all'ANSE NOIRE, una piccola caletta di sabbia vulcanica completamente nera. Questa é famosa per il suo ambiente misterioso e i bei fondali. Il tempo é piuttosto variabile e si susseguono continui piovaschi che ci obbligano a ripararci in un portico all'ingresso del pontile insieme ad accaniti fumatori.
Nonostante il cielo continui ad aprirsi e coprirsi di nuvole partiamo per la passeggiata di 10 minuti che ci porta alla vicina ANSA DUFOUR. Questa spiaggia invece é di sabbia bianca, mare calmo e piena di colorate barchette di pescatori. Essendo raggiungibile con l'auto e vicina alla capitale é purtroppo spesso strapiena. Un lungo bagno e in spiaggia chi si diletta con magistrali costruzioni con la sabbia.
La settimana sta passando velocemente ed in un batter d'occhio ci ritroviamo nel nostro ultimo ancoraggio: POINTE DU BOUT. Passiamo la mattinata in spiaggia e nel pomeriggio facciamo un giro al marina e ci perdiamo nelle vie del centro tra i tanti negozi e locali di questa zona estremamente turistica.
È tempo di fare le valigie per i nostri compagni di viaggio, li sbarchiamo tra baci e abbracci e torniamo su Vagabond che ora ci appare terribilmente vuota!Grazie di cuore per le bellissime giornate, ci mancherete.




No comments:

Post a Comment