30 August 2016

GRECIA: Quanta gioia può dare un galleggiante!

Non c'é niente di più bello in barca del mattino. Svegliarti e con gli occhi ancora incollati dal sonno buttarsi nel mare calmo e caldo di una bella baia. A volte però non hai voglia di farti un tuffo e ti svegli normalmente con una buona tazza di caffé poi tua figlia ti chiede di fare un giro a terra. Sbarcare su una spiaggia deserta ha sempre il suo fascino, alle prime ore del giorno é silenziosa, calma, distensiva e sicuramente un bel modo di iniziare la giornata ma niente può eguagliare lo sguardo che una bambina di 2 anni ha sul mondo. La gioia si impadronisce di lei per ogni sasso che vede brillare, per ogni bastone contorto e seccato dal sole, per ogni oggetto portato dal mare. Una semplice passeggiata diventa una caccia al tesoro dove l'inaspettato é un prezioso ritrovamento da custodire e mostrare con orgoglio. Con questo spirito percorriamo a più riprese la spiaggia fino a quando sulla nostra strada non incontriamo lui: il galleggiante. Sono quelli utilizzati dai pescatori sulle reti per tenerle a galla che ogni tanto si trovano a riva portati dal vento. In un primo momento Reva lo scambia per una ciambella e si avvicina incuriosita. Lo prende in mano, lo osserva, lo gira, rigira e alla fine lo lancia in mare...magia...galleggia! Da questo momento se ne innamora perdutamente. Lo portiamo ovviamente su Vagabond da mostrare con orgoglio a papà e da allora é diventato un inseparabile gioco che la diverte e la fa impazzire di felicità. Lo lancia dalla barca poi si tuffa a prenderlo, giochiamo a lanciarcelo in acqua, lo tira, lo riprende e lo porta sempre con sé. Posso senza esitazione dire che il galleggiante é uno dei suoi giochi preferiti!
La osservo giocare e mi sorpendo a sorridere. Noi genitori ci chiediamo spesso cosa possa rendere felici i nostri figli e nessuno di certo risponderebbe "un galleggiante"! Che meraviglia pensare che un oggetto cosi semplice sia capace di regalare tanta gioia...a condizione però di saper guardare il mondo nel modo giusto!


No comments:

Post a Comment