15 August 2009

ESTATE 2009: FRANCIA - SARDEGNA - GENOVA

Dal 1 di Maggio 2009 Michele e Sandro lavorano incessantemente su Coelacanthe, dentro e fuori, apportando tutte le modifiche pensate durante l'inverno. Il 1 giugno li raggiungo per gli ultimi dettagli e l'antivegetativa.
Il 9 giugno 2009 Coelacanthe viene messa in acqua. Seguiamo sempre con un po di apprensione questa operazione delicata che fortunatamente procede senza intoppi. Salutiamo Herve e le tante persone che ci hanno dato una mano. La preparazione della cambusa e il suo stivaggio richiedono tempo e pazienza ma scatola dopo scatola ogni cosa trova il suo posto.
Finalmente in mare!!
Dopo tanti giorni di lavoro apprezziamo in pieno il gusto di queste uscite giornaliere in barca per verificare il corretto funzionamento del motore, pilota automatico e vele. Il vento soffia leggero e gonfia il nostro gennaker rosso brillante che ci fa guadagnare in breve tempo preziosi nodi La sera non ci resta che festeggiare la fine di questa impegnativa fase di preparazione della barca. Siamo riusciti a concludere tutti i lavori o quasi nei tempi stabiliti...Incredibile!
Img:in acqua

Traversata Francia- Corsica: Toulon-Ajaccio
Alle 8:30 di lunedì 15 giugno lasciamo la baia Port d'Alon vicino a Bandol destinazione Corsica.
Navighiamo 145°E di bolina con un vento forza 4 mare bello e buona visibilità, Coelacanthe scivola leggera sulle onde e passiamo una giornata tranquilla a contemplare la bellezza del mare al largo della costa. Nel pomeriggio ci concediamo il piacere di leggere un buon libro in alto mare.
Alle 17:15 l'incontro con un gruppo di delfini ci riempe di gioia, peccato solo sia stato un veloce passaggio vicino allo scafo che ci ha permesso comunque di ammirare la loro incredibile bellezza.
Ore 21:43 inizia a tramontare il sole rimaniamo incantati dai colori che riesce a creare sulle nuvole e sullo specchio dell'acqua. In silenzio ammiriamo il paesaggio. Il vento inizia a calare inesorabilmente e alle 23 saremo costretti ad accendere il motore e prepararci per la navigazione notturna. La notte è fredda, umida e soprattutto buia!!
Facciamo turni di vedetta per controllare la rotta e avvistare navi o barche in possibile collisione.
Impressionante la quantità di navi che abbiamo incontrato:traghetti, mercantili, militari e da crociera. Ore 03:10 incontro emozionante con un gruppo di DELFINI: giocano a prua, si spingono per stare davanti, saltano, fanno capriole, gareggiano con Coelacanthe e quando si girano sul fianco sembrano guardarti curiosi...rimaniamo a guardarli senza parole ammirando il loro corpo forte e veloce e la gioia che riescono a trasmettere. L'emozione provata dall'incontro con questi splendidi animali del mare è qualcosa che difficilmente possiamo rendere a parole e che al solo ricordo ci scalda il cuore.
La notte passa tranquilla e l'alba si fa strada su un mare calmissimo completamente tinto di rosso. Indimenticabile l'arrivo in Corsica: il profumo selvaggio della pineta ci raggiunge ancora al largo e ci fa pregustare il meritato riposo. Sono le 03:30 di mercoledì 17 giugno quando ancoriamo nella baia de Cupabaia.
Dopo una visita veloce a Propriano per fare spesa raggiungiamo la meravigliosa baia di Campomoro. Il paese microscopico costruito parallelo alla riva è composto dalla chiesa, posta e comune, un paio di bar e ristoranti, un fornaio un market e una scuola di diving. Il mare è cristallino e la pace regna sovrana quello che ci voleva per riposare mente e corpo. Curioso l'appuntamento serale con una coppia di delfini che tutti i giorni entra nella baia fanno un giro tra le barche per dirigersi poi verso il largo. Causa burrasca forte la nostra permanenza nella baia si protrae perciò decidiamo di fare escursioni a terra per visitare il paese, la costa occidentale e la torre genovese dalla quale si gode una vista panoramica mozzafiato. Il meteo migliora leggermente e il 22 giugno alle 06:05 lasciamo la baia per raggiungere la Sardegna.


BURRASCA alle SALINE
Lunedì 06 luglio verso le 20:00 ancoriamo nel ben ridossato Golfo delle Saline per prepararci all'arrivo di una burrasca molto forte prevista per i prossimi giorni.
Il maestrale non si fa attendere e arriva a toccare i 50 nodi.
Non ci resta che approfittare di questo vento caldo per fare il bucato, per ripulire completamente Coelacanthe...e il suo Capitano!!
Barba e capelli.
Il vento soffia inarrestabile di giorno e di notte fino a venerdì e noi ci godiamo il sole, il riposo e gustosi pranzetti!
Sabato 11 stanchi di questa sosta forzata partiamo per un giro dell'Arcipelago della Maddalena con un bel vento di 30 nodi!
Finalmente si naviga!!
Dalle 9:30 fino alle 18:00 cavalchiamo onde di 1,50/2 metri che si riversano con regolarità nel pozzetto e su di noi lasciandoci letteralmente coperti dal sale. Dopo questa bella giornata che ci ha svegliato dal torpore dei giorni precedenti, ci ancoriamo per la notte nella baia di Mezzo Schifo!


Palau - Genova
Lunedì 10 agosto alle 18:00 lasciamo il porto di Palau per raggiungere la Corsica. Alla 1:06 ancoriamo nel Golfo di Pinarellu. Ci svegliamo alle 6:00 e riprendiamo la nostra navigazione lungo la costa orientale mentre un gruppo di delfini viene a farci compagnia con i loro salti e spruzzi a prua. Alle 20:05 arriviamo al porto di Bastia. Scendiamo a terra per la sera e ci accoglie un porto suggestivo pieno di colore, musica e appaiono davanti ai nostri occhi fatiscenti palazzi e strette viuzze in perfetto stile genovese, rimaniamo colpiti da questi palazzi ristrutturati solo fino all'altezza del ristorante e lasciati completamente andare in rovina poco sopra
Le persone mangiano sui tavolini esterni dei ristoranti lungo il molo mentre dei musicisti intonano "O Sole mio". In ultimo raggiungiamo la Cittadella che dall'alto domina tutta Bastia
La mattina scendiamo ancora a terra per visitare questa particolare città, comprare alcuni prodotti tipici e girare con tutta calma per le suggestive viette del centro.
Alle 10:49 lasciamo Bastia per dirigerci verso Cap Corse, costeggiamo il "dito" incontrando ogni tanto piccoli porticcioli di pescatori.
Giovedì alle 13:30 lasciamo le bellissime coste della Corsica per raggiungere la Liguria
Navighiamo il pomeriggio con un vento favorevole per circa 40 miglia. Al tramonto il vento se ne va lasciandoci proseguire in un mare calmissimo. Alle prime ore del mattino insieme ai pescatori siamo al largo della costa Italiana. Venerdì 14 agosto alle 7:22 ancoriamo vicino alla baia di Portofino. La sera scendiamo a terra e ci immergiamo nel suo lusso, ammiriamo i colori caldi delle sue abitazioni, i piccoli ristoranti sul molo e i lussuosi negozi con le migliori firme del made in italy.
La piazzetta è piena di vita:luci, musica e persone a passeggio. Ferragosto lo festeggiamo con una grande ed esclusiva "Sagra dello Gnocco" a bordo.   
Domenica 16 alle prime ore di luce partiamo per Genova e rimaniamo affascinati dalla bellezza del parco Naturale di Portofino e della suggestiva abazia di San Fruttuoso.
Alle 8:45 ormeggiamo nel porto della Fiera di Genova. Si avvicina la partenza ufficiale prevista per domenica 23 agosto alle 12:00 dal porto di Genova. A un passo dalla partenza possiamo dire di sentirci pronti, sereni e desiderosi di dare il via a questa bella  avventura.


Da giugno fino al 15 di agosto 2009 Coelacanthe con il suo equipaggio naviga lungo le incantevoli coste della Sardegna e della Corsica prima della grande partenza.
Questi mesi nel Mediterraneo sono un importante occasione per verificare le nuove attrezzature, le migliorie apportate nel periodo invernale, l’equipaggio e l’organizzazione della vita di bordo.
Giorno dopo giorno capiamo cosa è veramente necessario per la vita in barca e cosa può renderla più confortevole.

www.vagabondsail.com

No comments:

Post a Comment