24 June 2011

GAMBIER: TARA OCEANS

Sabato 18 giugno 2011 nella baia di Rikitea fa il suo ingresso Tara Oceans una barca a vela di 30 metri in alluminio battente bandiera francese.
Tara è partita dal Mediterraneo e sta girando il mondo per effettuare studi scientifici sul plancton e sui coralli.
L'equipaggio è composto da scienziati e marinai di diverse nazioni che lavorano su ricerche da 1 a 3 mesi. Conosciamo anche Francesca una simpaticissima zoologa italiana di Como che lavorerà alla prossima ricerca sui coralli.
Noi aspettavamo da giorni l'arrivo di Tara perchè a bordo come marinaio c'è Yohann un caro amico conosciuto in Colombia mentre era in viaggio con il fratello Sebastian sulla loro barca a vela Two Much.
È un incredibile coincidenza poterlo ritrovare nel bel mezzo delll'Oceano Pacifico e festeggiamo subito con baci e abbracci.
Yoyo è imbarcato su Tara da 3 mesi ed è felicissimo di questa esperienza perchè il lavoro di ricerca è estremamente interessante e le persone che compongono l'equipaggio sono scienziati che vengono da tutto il mondo.
Sabato prossimo rientrerà in Francia ma ritornerà ad agosto a Papeete per imbarcarsi nuovamente per altri 3 mesi.
Ne approfittiamo per fare un giro su Tara mentre Yoyo ci spiega come funziona questa grande barca a vela e come è organizzata la vita a bordo.
Sotto la guida del Capitano gli scienziati e marinai si occupano della ricerca e della navigazione mentre il cuoco è responsabile della cambusa e cucina.
La cabina di pilotaggio ti permette di vedere quasi a 360 gradi, è enorme e piena di strumenti per la navigazione...mamma mia quanti bottoni!!
Tara è stata progettata per navigare nei mari polari, il suo scafo arrotondato permette alla barca di sgusciare verso l'alto nel caso rimenesse intrappolata nei ghiacci.
La barca è attreazzata all'interno ed all'esterno con laboratori che gli scienziati utilizzano per studiare i campioni prelevati in mare attraverso sofisticate apparecchiature. Le provette vengono conservate a bordo in grandi freezer e successivamente spedite in francia.
A bordo c'è anche un giornalista che si occupa di documentare con articoli, foto e video il lavoro svolto dall'equipaggio. oceans.taraexpeditions.org
Il giro è lungo e alla fine Yoyo ci porta nel suo regno:la sala macchine.
I motori sono enormi e necessitano di una costante manutenzione effettutata da un meccanico specializzato.
Entriamo accucciati in questa sala bassa e cerchiamo di immaginare quanto debba essere faticoso lavorare qui dentro durante la navigazione con il rumore e il caldo soffocante prodotto da questi giganteschi motori.
Il giorno seguente assistiamo assieme a Yoyo ad una presentazione delle ricerche fatte su Tara in Mediterraneo per lo studio del Plancton.
Le foto prese al microscopio sono incredibilmente belle e rimaniamo esterefatti nell'apprendere quante diverse forme di vita microscopiche popolino il mare.
Questi organismi hanno le forme e i colori più strani ed alcuni sembrano dei piccoli alieni.

Venerdì 24 giugno arriva alle Gambier Blue Peter con Chris e Kelly.
La banda dei Pirati dei Caraibi (quasi) al completo è di nuovo insieme nel Pacifico perciò dobbiamo assolutamente festeggiare con un pericolosissimo Pirate Rhum Party!
Non possono mancare i famosissimi "spaghetti piccanti" di Chris accompagnati da vino, rhum a fiumi e una deliziosa torta ai mirtilli di Kelly.
Siamo in tanti alla festa oltre a Fred e Ben del Sakatia e Yoyo ci sono tre ragazzi brasiliani veramente fuori di testa.
Musica e balli fino alle 3 del mattino e qualcuno finisce in acqua...inevitabile nei Pirate Rhum Party!
Salutiamo Yoyo che domani parte e ci auguriamo di poterlo riabbracciare di nuovo da qualche parte nel mondo!!


No comments:

Post a Comment