26 April 2015

Marchesi - tuamotu

22 aprile 2015 alle 9 salpiamo l'ancora e facciamo rotta verso le isole Tuamotu. È una bella giornata di sole, abbiamo un vento E 15-20kt con un mare piuttosto agitato.Siamo al traverso e navighiamo veloci e comodi finalmente. Il cielo è limpido e senza groppi. La nostra destinazione è l'atollo di Apataki a 555 nm da Nuku hiva.
Reva come al solito sta bene, dorme molto e gioca in cabina. La notte è tranquilla con un cielo tappezzato di stelle.
23 aprile 2015 abbiamo percorso 155 nm in 24h. la notte è passata senza problemi e siamo andati molto veloce nonostante le vele ridotte. Mancano 395 nm ad Apataki.
Anche oggi c'è il sole ma il cielo è variabile. incontriamo qualche groppo anche se nessuno ci prenderà veramente. Il vento è sempre forte e il mare ancora agitato quindi avanziamo veloci ma ben sbalottati dalle onde.
24 aprile 2015 abbiamo percorso 163 nm in 24h, Coelacanthe viaggia come un treno e oggi che il mare è più calmo l'andatura è decisamente più confortevole. Mancano 237 nm a destinazione. Bella giornata di sole con cielo azzurro e sereno.Vengono a giocare a prua un gruppo numeroso di grossi delfini. È uno spettacolo vederli saltare e gareggiare tra loro davanti allo scafo. Sempre una grande emozione.
Colazione in pozzetto poi giochi in cabina e pisolino per Reva. Pranziamo sempre in pozzetto poi ancora giochi in cabina e pisolino. Per finire giochi in pozzetto, doccia, cena e grande sonno. Questa la vita in navigazione con i suoi ritmi ben scanditi per la nostra piccola compagna cdi viaggio.
Questa notte saremo in avvicinamento dell'atollo di Takaroa quindi aumentiamo il livello di vigilanza sulla rotta.
25 aprile 2015 141 nm percorse nelle 24h. La notte è stata tranquilla senza nessun problema per l'avvicinamento di Takaroa. Il mare è decisamente più tranquillo e navighiamo comodissimi. sole e cielo blu, colazione in pozzetto con le banane di bernadette. Tutto procede a meraviglia.
Mancano 96 nm e visto che a ndiamo troppo veloci siamo obbligati a ridurre le vele per non arrivare la notte ad Apataki.Passiamo un pomeriggio tranquillo fatto di risate e relax in pozzetto. la sera riduciamo ancora le vele fino a portare la barca a 3 kt di velocità. dobbiamo arrivare dopo le 5 per poter avere la luce.
La notte, con le vele così ridotte, balliamo di più e diventa poco confortevole. Reva si sveglia continuamente e noi siamo vigili per controllare la rotta e l'avvicinamento alla terra. Dormiamo poco e male.
26 aprile 2015 alle 5:30 con la luce attraversiamo la passe Sud di Apataki. Doveva essere la stanca di marea ma troviamo un pò di corrente uscente e del mascaret all'interno. Nessun problema comunque e navighiamo tranquilli nella laguna seguendo le tracce di navigazione degli anni precedenti. Per festeggiare ci facciamo una colazione a base di crepes (che Reva adora) mentre facciamo motore verso gli atolli a sud-est. Alle 9 gettiamo l'ancora, sistemiamo l'ancoraggio e ci buttiamo subito tutti e 3 in acqua!Questo mare è meraviglioso, riesce sempre a lasciarci senza parole come fosse la prima volta. sistemiamo la barca ci riposiamo e pranziamo.
Accanto a noi riconosciamo Woulib un catamarano conosciuto alle Gambier 3 anni fà. Alla sera siamo a bordo in piacevole compagnia di Jeanluc e Isabelle per un aperitivo. Davvero simpatico ritrovarli inaspettatamente dopo tanto tempo. Gli presentiamo Reva e ascoltiamo quello che hanno da raccontarci. Rientriamo in barca e ci attende una notte di groppi e onda che però non ha niente a che vedere con la terribile onda degli ancoraggi marchisiani.







www.vagabondsail.com

No comments:

Post a Comment