16 October 2015

MARTINICA: Da vedere assolutamente

La guida della Martinica dice "Les Salines cartolina tipica: sabbia bianca, acqua turchese, cocchi, e mare calmo. Da vedere assolutamente!"...ok, ci ha convinti, andiamo a vedere.  Con bel tempo e vento dal settore Nord-Est é possibile ancorare per la giornata in una delle tre anse delle Salines ma non oggi. Abbiamo voglia di sgranchirci le gambe quindi di buon ora partiamo con lo zaino in spalla carico di panini e litri di acqua come da manuale. Sandolo tecnico, occhiali e cappellino sembriamo perfetti escursionisti. Lasciamo Vagabond all'ansa Caritan, sbarchiamo,  prendiamo la strada che conduce al Residence Igea da dove parte un sentiero sterrato nel bosco che in pochi minuti ci porta alla punta Dunkerque. Il percorso é ben segnalato e pulito, all'ombra di una vegetazione lussurreggiante procediamo a passo spedito con Reva caricata sulle spalle nel suo marsupio. Tra le piante riconosciamo la famosa Mancenilliers pericolosa perché tutte le sue parti (foglie, frutto, tronco e linfa) sono tossiche e il contatto può provocare gravi bruciature. In Martinica queste piante sono rese facilmente riconoscibili per una striscia di pittura rossa sul tronco. Raggiungiamo la prima ansa Meunier praticamente deserta, la spiaggia é di sabbia bianca e il mare turchese. 



Procediamo perché questo non é l'obiettivo della nostra missione senza perdere l'occasione di ammirare il bel paesaggio verso il largo ne quello verso l'entroterra dove si estende un lago salato circondato da mangrovie. Arriviamo poi alla Petite ansa delle Salines una spiaggia più piccola e protetta dalle onde occupata da naturisti. Infine eccoci, dopo 2h30 circa di camminata tranquilla, siamo alla mitica spiaggia delle Salines: sabbia bianca, acqua turchese, cocchi, e mare calmo. Da vedere assolutamente? Certo, é bella, sicuramente vale la sgambettata anche noi facciamo poco testo perché dopo la Polinesia i nostri parametri sono piuttosto sballati. Approfittiamo di questa gita fuori stagione che ci permette di gustare la spiaggia poco affollata, la guida infatti continua "turisti, docce, tavoli da pic-nic, bancarelle di souvenir, snack, bar e altri servizi"...tutto vero! Persino la vendita in spiaggia di gelato artigianale, la ragazza che vende costumi, chi vende accras di merluzzo, dolci o distribuisce volantini pubblicitari...anche perché questa spiaggia volendo é raggiungibile con la macchina! Prendiamo posto sulla spiaggia, bagni, giochi con la sabbia, pic-nic e passeggiata lungo l'intero kilometro di questa bella ansa. Arriva il motoscafo con la musica a tutto volume e i turisti che bevono rhum prima di buttarsi in mare. Ognuno si diverte come vuole e questo é il bello...da vedere assolutamente!



No comments:

Post a Comment