29 August 2012

TAHITI: AGOSTO

Da quando siamo tornati ad essere incalliti lavoratori ci dobbiamo confrontare con la perenne mancanza di tempo rimpiangiamo da subito quindi l'abbondanza a nostra disposizione quando eravamo viaggiatori disoccupati...bei tempi! Ora siamo decisamente più lenti nel rispondere alle tante mail e soprattutto nell'aggiornamento del sito.
Agosto è il mese più secco e le temperature medie sono comprese tra 21 °C e 31 °C con piccole variazioni stagionali. Questo agosto é particolarmente caldo, senza pioggia quest'anno a Tahiti e noi siamo contenti di questo visto che andiamo al lavoro in scooter ed in bicicletta. Il sole è caldo e forte tutto il giorno ed è impossibile sopravvivere senza occhiali da sole...ma meraviglia delle meraviglie siamo sempre in ciabattine e canottiera.
La Vespa funziona bene e sono soddisfatta della scelta, posso partire venti minuti prima dell'apertura, sfreccio come una scheggia tra le macchine ferme nell'imbottigliamento, in 10 minuti sono al lavoro e parcheggio proprio davanti al negozio. Meglio di così!
Siamo sempre ad Arue dove pensiamo di stabilirci vista la vicinanza con i nostri posti di lavoro. Non abbiamo trovato boe libere allo Yacth Club per il momento quindi ci siamo messi all'ancora subito fuori dalle boe. Siamo in una buona posizione fuori dal passaggio del canale con fondo di sabbia e fango sui 15/20 metri. Quando l'acqua è calma possiamo vedere il fondo. Siamo autorizzati a lasciare il dinghy e lo scooter allo YC, possiamo prendere l'acqua senza problemi mentre non possiamo utilizzare i sanitari o la lavatrice. Ci sembra una buona sistemazione, comoda e tranquilla visto anche il poco passaggio di barche che sono per lo più al Marina di Taina.
Allo YC arriva una piccola barca gialla in ferro con una simpatica famiglia francese. Loro sono in viaggio da anni con due bambine e quando si fermano fanno degli spettacoli circensi sulla loro barca. Questa è l'attività che gli permette di vivere e viaggiare. Loro spiegano che riuscire ad organizzare questi spettacoli non è sempre semplice e comunque richiede tempo ed energia. Poi ci sono gli allenamenti per mantenere la forma fisica necessaria per queste esibizioni da trapezisti. Viene organizzata una serata anche allo YC e ho la fortuna di partecipare (mentre Michele purtroppo è in pizzeria). lo spettacolo si divide in un due parti la prima è una storia comica che racconta le disavventure sul ponte di una barca da parte di due inesperti e improbabili mozzi. Tante risate, capriole e cadute rocambolesche che mettono in luce però la loro grande abilità di atleti. La seconda parte racconta la storia d'amore tra un uomo e una donna con volteggi e acrobazie di lei a circa 10 metri di altezza. Uno spettacolo mozzafiato divertente ed emozionante che ci ha tenuto per tutto il tempo con il fiato sospeso e il naso all'insù.Bravissimi!
Il lavoro a Studio Reporter prosegue bene non posso proprio lamentarmi, mi piace molto quello che faccio e l'ambiente di lavoro è buono. I colleghi sono affettuosi e disponibili. Il mio capo è un personaggio ma è giusto così altrimenti sarebbe tutto troppo perfetto. Niente di preoccupante però visto che viene in ufficio solo 2 volte al mese.
La mattina faccio infografia e delle seance fotografiche in studio mentre il pomeriggio i reportages ai nuovi nati nelle maternità. Lavoriamo tanto con le famiglie e con i bambini. Le giornate passano in un lampo e così le settimane una dopo l'altra...da una parte questo è un bene perché vorrà dire che in un baleno arriverà il momento di ripartire!
Michele lavora molto e ha iniziato a proporre dei prodotti nuovi come i calzoni e i dessert. La pizzeria deve farsi conoscere soprattutto vista la sua posizione per niente di passaggio e trovare la sua clientela. Per questo ci vorrà del tempo e tanta voglia di fare bene. Anche io voglio dare una mano così mi occuperò dei volantini pubblicitari e di gestire la nuova pagina di facebook: Pizzaclub Pirae.
In questi primi mesi possiamo dire di esserci finalmente adattati al lavoro e a questa ritrovata vita "terrestre". Non possiamo dire di essere stressati, perché qui i ritmi di lavoro sono un altra cosa ma sicuramente siamo piuttosto impegnati e le giornate, come le settimane e i mesi volano veloci tra i tanti impegni. Le persone sono gentili ma per il momento ci sembra difficile creare legami veri o comunque più profondi. Vedremo cosa succederà più avanti.
Stiamo approfittando della sosta x fare piccole e grandi migliorie su Coelacanthe, della manutenzione e modifiche più vicine alle nostre esigenze. Michele si occupa di tutto dalla progettazione alla realizzazione mentre io da buon garzone cerco di dare una mano. Il mio compito invece sarà di rifare completamente la struttura del sito modernizzandolo e aggiornandolo. Le 3 ore libere al giorno che abbiamo le passiamo così...
Domenica 19 Agosto 2012 è il nostro anniversario di matrimonio, festeggiamo 6 anni di vita condivisa. Abbiamo sempre la sensazione di averne vissuti insieme almeno il doppio tante sono le esperienze vissute e i luoghi che ci hanno accolto. La voglia di festeggiare c'è ancora e questo è quello che conta così la mattinata la passiamo a preparare deliziosi gnocchi di patate.
A mezzogiorno raggiungiamo Patrice su Alter, da poco arrivato a Tahiti al Marina Taina. È un immenso piacere rivederlo e passiamo tutto il pomeriggio in sua compagnia mentre ci racconta i suoi mesi di navigazione. Festeggiamo questa bella giornata con ottimo vino cileno una deliziosa torta alle mandorle e tanta allegria. Troviamo ironico festeggiare il nostro anniversario di matrimonio proprio con Patrice che è assolutamente contrario per principio all'istituzione del matrimonio. Per questa volta è disposto a fare un eccezione e accetta di brindare solo a noi e al nostro amore....Maruia!!