28 August 2009

Genova Marsiglia

Genova Marsiglia
1° giorno di navigazione 23/08/2009 ore 12:15 partenza dal porto Fiera di Genova.
Un fresco vento da Nord ci consente una piacevole navigazione al traverso che lascia il tempo di godere della splendida giornata di sole, di ammirare il paesaggio e ripensare alle forti emozioni provate nel momento della partenza. Navighiamo in silenzio per diverse miglia ognuno assorto nei propri pensieri con ancora davanti agli occhi i volti degli amici e famigliari e nelle orecchie i loro saluti gridati dalla banchina. Indimenticabile!
Mentre la costa Ligure diventa sempre più piccola alle nostre spalle, il vento rinforza e Coelacanthe tocca gli 8 nodi di velocità.
Navighiamo tutta la notte facendo turni di guardia di 2 ore. Non sempre scendiamo in cuccetta e per riposare restiamo in pozzetto.
Tutto procede tranquillamente,nella notte il vento cala e siamo costretti a proseguire a motore fino al mattino.
Ore 7:18 del 24/08 arriviamo alle Isole di Lérins di fronte a Cannes. Ancoriamo nell'isola di Sainte Marguerite dopo 110 miglia di navigazione.
Non resistiamo alla tentazione di scendere a terra per visitare l' isola la più grande del gruppo,riserva naturale caratterizzata da poche costruzioni, foreste di pini ed eucalipti, e da una straordinaria tranquillità. Ci riposiamo all'ombra di queste meravigliose piante.
La costa Nord dell'isola, nel suo punto culminante, è sovrastata da un bel forte Fort Royal ancora in perfette condizioni.
Sono a bordo di Coelacanthe i nostri amici Chiara e Sasha che ci accompagneranno fino a Marsiglia.
Passiamo la notte di fronte alla spiaggia de Bataignier con una suggestiva vista su Fort Royal tutto illuminato. In serata a Cannes inizia una lunghissima serie di fuochi d'artificio, dalla prua di Coelacanthe assistiamo a questo spettacolo con i fuochi che illuminano il cielo e si riflettono nel mare.
Martedì 25/08 alle 6:00 ci rimettiamo in marcia con una fresca brezza costiera. Raggiungiamo Port Cros, la più piccola delle Isole di Hyères, alle 14 e ancoriamo nell'ansa de Port-Man dove passeremo la notte. Mentre Chiara e Sasha attraversano l'isola a piedi noi ci spostiamo nella Rada di Port-Cros per ripararci da un insistente vento da Est.
Scendiamo a terra per visitare questo magnifico porticciolo fino a due secoli fa vero e proprio covo dei pirati che attaccavano i velieri provenienti dalla Liguria e da Marsiglia.
Alle 16:19 ripartiamo alla volta dell'isola de Porquerolles e alle 19:00 ancoriamo nella baia ad Est del Porto.
Niente Porquerolles by nigth! Non possiamo scendere a terra a causa di un peggioramento improvviso del tempo, rimaniamo in barca per seguirne l'evoluzione. Fulmini, tuoni e qualche goccia di pioggia.
Giovedì 27/08 dopo una buona colazione e i richiami della tortora di Sasha dedichiamo la giornata alla visita dell'isola e soprattutto del suo porticciolo pieno di negozi,di bancarelle,di ristorantini con tavoli sulla via, di biciclette e tandem che si fanno largo nelle strade piene di persone. Restiamo affascinati da questo luogo unico. Ritornati a bordo abbiamo il tempo per un bagno al largo ed una cenetta in pozzetto mentre scende la sera
Alle 21:29 partiamo per Marsiglia e navighiamo tutta la notte sotto un celo stellato alla ricerca della stella polare! Con un essenziale manualetto di astronomia riusciamo ad individuare con esattezza l'Orsa Maggiore, Minore, il Drago e la stella Polare mentre riusciamo a vedere la costellazione del Toro in ben 4 punti diversi. Siamo stanchi è ora di andare a dormire per chi non è di turno!
Venerdì 28 agosto, ore 7:05 siamo al Porto Pointe Rouge di Marsiglia dove lasciamo Chiara e Sasha che torneranno a Como con il primo treno. Grazie di cuore ragazzi la vostra compagnia, le risate e le belle giornate passate insieme sono state importanti per superare la delicata fase della partenza.
Siamo contenti di poter condividere una parte (anche se piccola ) del nostro viaggio con chi riesce a raggiungerci!


www.vagabondsail.com

23 August 2009

La Partenza


Venerdì 21 agosto siamo a Genova per verificare e imbarcare tutto il materiale preparato durante l’anno:
Il materiale umanitario raccolto con il progetto Amici di Coelacanthe per le missioni in Senegal,Capo Verde e Brasile;
La farmacia di bordo (preparata con la collaborazione di un medico);
Il necessario per la navigazione (carte nautiche, portolani e manuali);
Attrezzi e ricambi per eventuali riparazioni della barca;
Vestiti e tutto il necessario per il viaggio;
La cambusa con qualche scorta di prodotti made in italy (parmigiano reggiano, vino, bresaola…);
Libri su libri per la biblioteca di bordo;
Macchine fotografiche e telecamera per immortalare tutto quello che incontreremo lungo la strada
....e molto altro ancora.
Carichiamo il materiale umanitario raccolto con il Progetto Amici di Coelacanthe- La barca che trasporta solidarietà sostenuto dalla Fondazione Greco-De Vecchi e dal Circolo Vela Pescallo. Tanti pacchi ricoprono il ponte prima di essere stivati nella cabina che abbiamo dedicato al progetto.
Grazie al contributo di tutte le persone che hanno sostenuto il progetto siamo riusciti a raccogliere il materiale umanitario (vestiti per bambini e materiale scolastico) per le prime due missioni: Senegal e Capo Verde.
Con le raccolte fondi potremo acquistare direttamente sul posto il materiale necessario per le missioni in Brasile e Costa Rica.
Un grazie di cuore a tutti!!


23 agosto 2009 è arrivato il giorno della partenza
In questi giorni tante persone ci hanno telefonato, mandato mail ed altre sono venute a trovarci al porto di Genova per salutarci prima della partenza. Questo ci ha riempito di felicità perché è meraviglioso per noi poter condividere questa avventura con chi ci vuole bene
La mattina arrivano amici e famigliari, vogliono vedere Coelacanthe, lasciarci dei doni e augurarci buon viaggio. Diventa subito festa.
L’idea di compiere questo viaggio nasce nel 2006 quando abbiamo acquistato Coelacanthe e da allora tutti i nostri sforzi sono stati rivolti alla realizzazione di questo progetto. Adesso che la partenza è arrivata non ci sono parole per descrivere la gioia che proviamo. Abbiamo fatto tanta fatica anche solo per arrivare fino a questo punto, tante persone ci hanno dato una mano, tante ci hanno sostenuto e incoraggiato. Le ringraziamo tutte perché sono state loro a darci la forza per superare i momenti difficili incontrati.
Possiamo dire di sentirci pronti, sereni e desiderosi di dare il via a questa bella avventura.
L’unico dispiacere è il doversi allontanare dalle persone che amiamo, famigliari e amici che vorremmo tanto poter portare con noi.
Il mare, il viaggio, la scoperta di luoghi e persone nuove, le scuole delle missioni umanitarie ci invitano a partire e domenica 23 daremo inizio ad un nuovo capitolo della nostra vita!
Arriva presto il momento dei saluti prima di salire a bordo
Quando il pianto impedisce alle parole di uscire restano sguardi profondi e lunghi abbracci carichi di affetto che vogliono dire: ti voglio bene abbi cura di te!
Oggi è difficile non essere elettrizzati, è difficile non commuoversi di fronte agli abbracci e ai saluti affettuosi delle persone che amiamo, è difficile non essere orgogliosi del cammino fatto e pieni di entusiasmo per quello da compiere. Siamo partiti e questo ci rende sereni. Sappiamo che abbiamo un viaggio che ci aspetta, un progetto umanitario da realizzare e un avventura personale tutta da vivere che ci metterà alla prova ma, siamo sicuri, ci saprà regalare grandi emozioni.
Alle 12:15 Coelacanthe lascia la banchina i saluti e gli auguri degli amici e famigliari ci accompagnano fino alla uscita del porto e, nella nostra mente, per molte miglia ancora!
Arrivederci. Vi vogliamo bene!
Buon Viaggio!



15 August 2009

ESTATE 2009: FRANCIA - SARDEGNA - GENOVA

Dal 1 di Maggio 2009 Michele e Sandro lavorano incessantemente su Coelacanthe, dentro e fuori, apportando tutte le modifiche pensate durante l'inverno. Il 1 giugno li raggiungo per gli ultimi dettagli e l'antivegetativa.
Il 9 giugno 2009 Coelacanthe viene messa in acqua. Seguiamo sempre con un po di apprensione questa operazione delicata che fortunatamente procede senza intoppi. Salutiamo Herve e le tante persone che ci hanno dato una mano. La preparazione della cambusa e il suo stivaggio richiedono tempo e pazienza ma scatola dopo scatola ogni cosa trova il suo posto.
Finalmente in mare!!
Dopo tanti giorni di lavoro apprezziamo in pieno il gusto di queste uscite giornaliere in barca per verificare il corretto funzionamento del motore, pilota automatico e vele. Il vento soffia leggero e gonfia il nostro gennaker rosso brillante che ci fa guadagnare in breve tempo preziosi nodi La sera non ci resta che festeggiare la fine di questa impegnativa fase di preparazione della barca. Siamo riusciti a concludere tutti i lavori o quasi nei tempi stabiliti...Incredibile!
Img:in acqua

Traversata Francia- Corsica: Toulon-Ajaccio
Alle 8:30 di lunedì 15 giugno lasciamo la baia Port d'Alon vicino a Bandol destinazione Corsica.
Navighiamo 145°E di bolina con un vento forza 4 mare bello e buona visibilità, Coelacanthe scivola leggera sulle onde e passiamo una giornata tranquilla a contemplare la bellezza del mare al largo della costa. Nel pomeriggio ci concediamo il piacere di leggere un buon libro in alto mare.
Alle 17:15 l'incontro con un gruppo di delfini ci riempe di gioia, peccato solo sia stato un veloce passaggio vicino allo scafo che ci ha permesso comunque di ammirare la loro incredibile bellezza.
Ore 21:43 inizia a tramontare il sole rimaniamo incantati dai colori che riesce a creare sulle nuvole e sullo specchio dell'acqua. In silenzio ammiriamo il paesaggio. Il vento inizia a calare inesorabilmente e alle 23 saremo costretti ad accendere il motore e prepararci per la navigazione notturna. La notte è fredda, umida e soprattutto buia!!
Facciamo turni di vedetta per controllare la rotta e avvistare navi o barche in possibile collisione.
Impressionante la quantità di navi che abbiamo incontrato:traghetti, mercantili, militari e da crociera. Ore 03:10 incontro emozionante con un gruppo di DELFINI: giocano a prua, si spingono per stare davanti, saltano, fanno capriole, gareggiano con Coelacanthe e quando si girano sul fianco sembrano guardarti curiosi...rimaniamo a guardarli senza parole ammirando il loro corpo forte e veloce e la gioia che riescono a trasmettere. L'emozione provata dall'incontro con questi splendidi animali del mare è qualcosa che difficilmente possiamo rendere a parole e che al solo ricordo ci scalda il cuore.
La notte passa tranquilla e l'alba si fa strada su un mare calmissimo completamente tinto di rosso. Indimenticabile l'arrivo in Corsica: il profumo selvaggio della pineta ci raggiunge ancora al largo e ci fa pregustare il meritato riposo. Sono le 03:30 di mercoledì 17 giugno quando ancoriamo nella baia de Cupabaia.
Dopo una visita veloce a Propriano per fare spesa raggiungiamo la meravigliosa baia di Campomoro. Il paese microscopico costruito parallelo alla riva è composto dalla chiesa, posta e comune, un paio di bar e ristoranti, un fornaio un market e una scuola di diving. Il mare è cristallino e la pace regna sovrana quello che ci voleva per riposare mente e corpo. Curioso l'appuntamento serale con una coppia di delfini che tutti i giorni entra nella baia fanno un giro tra le barche per dirigersi poi verso il largo. Causa burrasca forte la nostra permanenza nella baia si protrae perciò decidiamo di fare escursioni a terra per visitare il paese, la costa occidentale e la torre genovese dalla quale si gode una vista panoramica mozzafiato. Il meteo migliora leggermente e il 22 giugno alle 06:05 lasciamo la baia per raggiungere la Sardegna.


BURRASCA alle SALINE
Lunedì 06 luglio verso le 20:00 ancoriamo nel ben ridossato Golfo delle Saline per prepararci all'arrivo di una burrasca molto forte prevista per i prossimi giorni.
Il maestrale non si fa attendere e arriva a toccare i 50 nodi.
Non ci resta che approfittare di questo vento caldo per fare il bucato, per ripulire completamente Coelacanthe...e il suo Capitano!!
Barba e capelli.
Il vento soffia inarrestabile di giorno e di notte fino a venerdì e noi ci godiamo il sole, il riposo e gustosi pranzetti!
Sabato 11 stanchi di questa sosta forzata partiamo per un giro dell'Arcipelago della Maddalena con un bel vento di 30 nodi!
Finalmente si naviga!!
Dalle 9:30 fino alle 18:00 cavalchiamo onde di 1,50/2 metri che si riversano con regolarità nel pozzetto e su di noi lasciandoci letteralmente coperti dal sale. Dopo questa bella giornata che ci ha svegliato dal torpore dei giorni precedenti, ci ancoriamo per la notte nella baia di Mezzo Schifo!


Palau - Genova
Lunedì 10 agosto alle 18:00 lasciamo il porto di Palau per raggiungere la Corsica. Alla 1:06 ancoriamo nel Golfo di Pinarellu. Ci svegliamo alle 6:00 e riprendiamo la nostra navigazione lungo la costa orientale mentre un gruppo di delfini viene a farci compagnia con i loro salti e spruzzi a prua. Alle 20:05 arriviamo al porto di Bastia. Scendiamo a terra per la sera e ci accoglie un porto suggestivo pieno di colore, musica e appaiono davanti ai nostri occhi fatiscenti palazzi e strette viuzze in perfetto stile genovese, rimaniamo colpiti da questi palazzi ristrutturati solo fino all'altezza del ristorante e lasciati completamente andare in rovina poco sopra
Le persone mangiano sui tavolini esterni dei ristoranti lungo il molo mentre dei musicisti intonano "O Sole mio". In ultimo raggiungiamo la Cittadella che dall'alto domina tutta Bastia
La mattina scendiamo ancora a terra per visitare questa particolare città, comprare alcuni prodotti tipici e girare con tutta calma per le suggestive viette del centro.
Alle 10:49 lasciamo Bastia per dirigerci verso Cap Corse, costeggiamo il "dito" incontrando ogni tanto piccoli porticcioli di pescatori.
Giovedì alle 13:30 lasciamo le bellissime coste della Corsica per raggiungere la Liguria
Navighiamo il pomeriggio con un vento favorevole per circa 40 miglia. Al tramonto il vento se ne va lasciandoci proseguire in un mare calmissimo. Alle prime ore del mattino insieme ai pescatori siamo al largo della costa Italiana. Venerdì 14 agosto alle 7:22 ancoriamo vicino alla baia di Portofino. La sera scendiamo a terra e ci immergiamo nel suo lusso, ammiriamo i colori caldi delle sue abitazioni, i piccoli ristoranti sul molo e i lussuosi negozi con le migliori firme del made in italy.
La piazzetta è piena di vita:luci, musica e persone a passeggio. Ferragosto lo festeggiamo con una grande ed esclusiva "Sagra dello Gnocco" a bordo.   
Domenica 16 alle prime ore di luce partiamo per Genova e rimaniamo affascinati dalla bellezza del parco Naturale di Portofino e della suggestiva abazia di San Fruttuoso.
Alle 8:45 ormeggiamo nel porto della Fiera di Genova. Si avvicina la partenza ufficiale prevista per domenica 23 agosto alle 12:00 dal porto di Genova. A un passo dalla partenza possiamo dire di sentirci pronti, sereni e desiderosi di dare il via a questa bella  avventura.


Da giugno fino al 15 di agosto 2009 Coelacanthe con il suo equipaggio naviga lungo le incantevoli coste della Sardegna e della Corsica prima della grande partenza.
Questi mesi nel Mediterraneo sono un importante occasione per verificare le nuove attrezzature, le migliorie apportate nel periodo invernale, l’equipaggio e l’organizzazione della vita di bordo.
Giorno dopo giorno capiamo cosa è veramente necessario per la vita in barca e cosa può renderla più confortevole.

www.vagabondsail.com