18 May 2015

Tuamotu il Paradiso

Le Tuamotu sono le isole della Polinesia che preferiamo in assoluto e ogni volta che ci torniamo riescono a stupirci comunque per la loro bellezza. Apataki poi è un atollo meraviglioso pieno di angoli spettacolari dove puoi fermarti a fare il bagno. Reva si diverte come una matta con il papà che le fà fare tuffi e salti spettacolari. In spiaggia passa delle ore a mollo nell'acqua con i suoi giochi o rincorrendo i paguri sulla spiaggia. Sono giornate calde anche se ancora ventilate e passiamo la maggior parte del nostro tempo in mare.
In barca ci sono comunque sempre tante cose da fare e troviamo come occupare il tempo. Nelle ore più calde della giornata restiamo al riparo dal sole nella dinette tra libri, disegni da colorare e giochi. Al calar del sole invece usciamo volentieri sul ponte. Il boma si trasforma in un divertente gioco per Reva che adora far su e giù senza sosta obbligandoci a tenerla sotto stretto controllo ogni momento.
Michele inizia a sistemare i gavoni esterni e a rifare la pittura del ponte, vuole lasciare Coelacanthe al meglio per chi verrà dopo di noi. Beatrice, la broker che si occupa della vendita, ci conferma la visita con i futuri acquirenti il 14 giugno a Tahiti. Abbiamo tante cose da fare e preparare ma adesso cerchiamo di approfittare al massimo del posto meraviglioso in cui ci troviamo al resto ci penseremo.


Venerdì 8 maggio partiamo dall'ancoraggio e veleggiamo fino a raggiungere la parte più a Nord dell'atollo: punta teonemahina. La luce non è completamente a nostro favore quindi io mi stabilisco a prua in avvistamento. Incontriamo una ferme perlier con grandi parchi boe fortunatamente ben segnalati. A mezzogiorno ancoriamo su una decina di metri d'acqua cristallina 15° 20.49S 146° 11.87W. Siamo soli e approfittiamo di questo angolo di paradiso tutto per noi.
Sono giornate molte tranquille il vento è calato e noi siamo immobili come fossimo al pontone. La laguna intorno a noi si trasforma in un lago e solo il passaggio del nostro kayak o il movimento di un pesce che viene in superficie può increspare, anche se solo temporaneamente, questa superficie immobile. Approfittiamo per lunghe nuotate e snorkeling nelle patate vicine. Miglioni di minuscoli pesci colorati si spostano da una parte all'altra per nulla disturbati dalla nostra presenza.
Senza vento il caldo si fa sentire soprattutto nelle ore più calde della giornata per questo motivo ogni scusa è buona per tuffarci in acqua. Sono bellissime giornate di sole con cielo blu e mare caldo. Io e Reva usciamo spesso in kayak e puntualmente rientriamo con lei che si addormenta indisturbata. In barca Reva si diverte molto sul ponte con la sua piscinetta ed è sempre più difficile riuscire a farla uscire. Il tempo non ci manca e ci divertiamo preparando dolci spuntini e merende che mettono tutto l'equipaggio di buon umore.Le previsioni non annunciano vento anche per i prossimi giorni, siamo "prigionieri" delle Tuamotu!!
Nelle pomeriggio scendiamo a terra per fare due passi dove possiamo camminare per ore senza incontrare anima viva. Reva ama camminare sulla spiaggia e fermarsi a guardare incuriosita conchiglie, paguri, granchi, cocchi, palme o le sterne che ci volano intorno. L'acqua della laguna è molto bassa in questo punto e forma una piscinetta bassa ideale per Reva e per i piccoli di squalo pinna nera che accorrono verso di noi non appena entriamo. Cantiamo, gridiamo e balliamo indisturbati Ma al tramonto meglio scappare dalla spiaggia per non essere attaccati da zanzare e nono. Fortunatamente l'ancoraggio è lontano da terra il necessario per tenere alla larga questa bella scocciatura.


Il 14 maggio alle 9:30 veleggiamo con un leggero vento in poppa fino all'ancoraggio di Rotoava 15°18.40S 146°22.78W. Siamo sempre soli e dopo un bagno intorno alla barca scendiamo in passeggiata. Qui ci sono molti squali pinna nera e piccoli di squalo grigio. Si avvicinano curiosi verso il dinghy e così abbiamo tutto il tempo di osservarli e fotografarli. Sono bellissimi.
Sabato ancoriamo a Tehere per avvicinarci il più possibile alla passe. Quest'anno l'aliseo tarda a stabilizzarsi e da giorni stavamo guardando il meteo in attesa di una finestra che ci permettesse di raggiungere Tahiti. Da domani e per un paio di giorni sembra esserci finalmente del vento nella buona direzione, anche se poco è comunque meglio di niente. Visto che i giorni a seguire annunciano assenza totale di vento ci decidiamo a prendere al volo questa fugace occasione.
Prepariamo la barca e l'equipaggio per quella che potrebbe essere la nostra ultima navigazione su Coelacanthe ma solo dopo un lungo bagno in queste acque trasparenti e meravigliose che ci mancheranno tantissimo.

Arrivederci Tuamotu